Nell’articolo precedente abbiamo spiegato perché fare e i benefici economici e ambientali che ne derivano.

Sappiamo per certo che nel prossimo futuro ci sarà sempre più richiesta di da parte di tutti gli Stati emergenti e il risparmio energetico sarà sempre più importante.

Dobbiamo metterci in testa che dobbiamo consumare meno e consumare meglio.

In questo articolo proviamo a consigliarvi 10 , non impattanti, che si possono fare velocemente.

  1. Mettete il termostato del vostro scaldabagno, caldaia a gas o bollitore d’acqua calda su 40-45 °C.
    Per ogni 12 °C che abbassate si può risparmiare dal 3 al 5% sui costi a persona (vale anche per lavastoviglie, lavatrici, ecc).
  2. Spegnete la luce quando uscite da una stanza.
    Se avete lampade ad incandescenza o alogene ogni volta che uscite dalla stanza spegnete la luce. Nel caso abbiate lampade fluorescenti il costo/beneficio di spegnere la luce avviene oltre i 15 minuti di assenza dalla stanza (il numero di accessioni e spegnimenti influenza la durata della lampada). Se avete LED accendete e spegnete come per le lampade ad incandescenza (anche se un LED consuma molto poco, non ha senso lasciarlo acceso se non vi è nessuno).
  3. In inverno mettete i termostati dei radiatori su 20°C quando siete a casa e su 15°C quando andate a letto. I cronotermostati fanno questo automaticamente.
    La temperatura di 20 °C è consigliata anche perché eviterete irritazioni cutanee, mal di testa, problemi respiratori che spesso possono essere accentuati proprio dal cattivo uso di caloriferi e aria condizionata. 16 °C è la temperatura perfetta per la notte quando si dorme, la stanza non va riscaldata in modo eccessivo per prevenire diversi disturbi, anche circolatori. Ricordatevi che il letto dovrebbe essere sistemato a non meno di 80 cm dalla fonte di calore.
  4. Usate i programmi di risparmio della vostra lavatrice e della vostra lavastoviglie.
    Questi programmi oltre a permettere di risparmiare acqua, risparmiano anche energia elettrica.
  5. Non inquinate l’acqua (calda e fredda), né in casa, né fuori.
    Non è un vero risparmio diretto, ma indiretto sì.
  6. Pulite una volta almeno all’anno i radiatori del condensatore del vostro frigorifero.
    Avere un radiatore pulito aumenta l’efficienza e la durata del frigorifero.
  7. Asciugate il vostro bucato all’aria e non nelle macchine asciugatrici.
    Tema non semplice per le casalinghe, ma le macchine asciugatrici consumano parecchio.
  8. Chiudete le aperture di ventilazione nei locali non frequentati.
    Se una stanza non la utilizzate, “sigillarla” evita di disperdere calore o di scaldarsi in estate.
  9. Chiudete le persiane (e le finestre) in estate durante i giorni molto caldi e al tramonto in inverno.
    Evitare di dissipare calore o fresco è un notevole risparmio economico.
  10. Controllate periodicamente tutti i rubinetti e gli sciacquoni. Un rubinetto che gocciola continuamente può perdere fino a 2000 litri d’acqua all’anno. Uno sciacquone difettoso può perdere fino a 6 litri all’ora, cioè 52.000 litri all’anno.

Questi sono 10 piccoli interventi che chiunque può fare presso la propria abitazione o sul posto di lavoro.

Nei prossimi articoli vi spiegheremo come si può risparmiare ulteriormente con una piccola spesa che rientra nell’arco di un anno.