FAQ

Scopri di più su GrupAcq.energy


Scopri di più su GrupAcq.energy

In sintesi:
• I gruppi d’acquisto sono focalizzati prevalentemente su LUCE e GAS, in quanto mercati in continuo sviluppo e di difficile comprensione. Sono stati creati per affrontare con maggior sicurezza il Libero Mercato ad evitare spiacevoli sorprese;
• Perseguendo il motto “l’unione fa la forza", pensiamo che le regole del mercato energetico muteranno creando un vero potere d’acquisto in capo ai consumatori;
• Con il passaggio collettivo ad un Fornitore, ci sono benefici per entrambe le parti: il cliente ha la sicurezza del contratto sottoscritto in quanto è verificato dal nostro Team e il Fornitore abbatte i costi di vendita (marketing, agenti, agenzie, ecc.);
• Cerchiamo di spingere i consumatori ad acquistare quanta più Energia Verde per incentivare lo sviluppo di Fonti Rinnovabili e disincentivare l’utilizzo del cartaceo (contratto e bollette in formato digitale) per rispettare l’ambiente che ci circonda;
• GrupAcq.energy si propone di gestire al meglio il Gruppo d’Acquisto semplificando quanto più possibile la stipula del contratto tra il Cliente ed il Fornitore, consentendo ai consumatori di risolvere bonariamente eventuali controversie.

A distanza di anni dall’apertura del mercato libero dell’energia, che ha visto nascere numerosi nuovi fornitori, la maggior parte dei clienti domestici e delle piccole imprese è stata restia a passare in questo mercato e sono rimasti nella Maggior Tutela.

La legislazione italiana, con l’emendamento del decreto Milleproroghe n. 91/2018, ha previsto che dal 1 luglio 2020 sarà obbligatorio per tutte le utenze passare al libero mercato scegliendo un Fornitore. In caso di mancata scelta, l’assegnazione del Fornitore avverrà in automatico sulla base di aste pubbliche.

La maggior parte dei consumatori non sa “decifrare” i contratti LUCE e GAS perché non ha le basi per valutare e non conosce la normativa in materia (in primis il valore delle componenti).

GrupAcq.energy nasce per risolvere questo problema. Dal 2002 il Team lavora con grandi aziende, quotidianamente segue le nuove normative e conosce nel dettaglio tutti le componenti delle bollette.

Leggi la nostra filosofia.

Il Servizio di Maggior Tutela è una garanzia per il consumatore sulle tariffe e sulle condizioni applicate ma ad oggi il Libero Mercato offre grandi opportunità di risparmio. Ti dà la possibilità di bloccare le condizioni economiche per 12/24 mesi o di comporre una tariffa ad hoc in base ai propri consumi.

Lo scopo di un Gruppo d’Acquisto è creare una massa critica e una forza contrattuale rilevante rispetto ai fornitori e conseguire condizioni economiche altamente vantaggiose.

I Gruppi d’Acquisto sono un aiuto importante ai Fornitori perché gli mettono a disposizione servizi e opportunità, tra cui:

  • Non si devono sostenere spese di promozione e vendita per contattare lo stesso numero di clienti. Risparmio fondamentale per il Fornitore!
  • Utilizzando la forza del web, quindi promuovendo l’utilizzo degli strumenti digitali (inserimento dei dati sul portale, contratti, comunicazioni e bollette via email), il Fornitore può gestire e archiviare massivamente i dati dei clienti in pochi secondi. Ottimizzazione del tempo per il Fornitore!
  • GrupAcq.energy accetta esclusivamente pagamenti tramite domiciliazione bancaria (SEPA) evitando ai Fornitori i cattivi pagatori e gli oneri sostenuti per il recupero del credito. Riduzione del costo del denaro per il Fornitore!

Ogni Fornitore che vuole partecipare alla fornitura di un Gruppo d’Acquisto può visitare il sito www.grupacq.energy e contattarci inserendo i propri dati nel FORM FORNITORI del menu Contatti.

GrupAcq.energy preventivamente analizzerà il Fornitore in base al rating e alla chiarezza delle condizioni generali del contratto e, successivamente, se l’esito della verifica sarà positivo e rispetterà il Codice di Consumo, potrà richiedere un’offerta economica per partecipare alla gara per la fornitura del Gruppo d’Acquisto.

Come riportato in precedenza, le condizioni sono semplici:

  • L’iscrizione al Gruppo d’Acquisto avviene solamente tramite il canale WEB per ridurre l’utilizzo di carta, semplificando e riducendo i tempi di inserimento dati;
  • Una volta iscritto al Gruppo d’Acquisto, il Cliente non è l’obbligato ad accettare la Tariffa stipulata e la rinuncia non comporta nessun costo/penale;
  • Accettando le condizioni contrattuali di fornitura, il pagamento richiesto dovrà avvenire attivando la procedura di addebito automatico delle fatture su conto corrente bancario (procedura SEPA) o Carta di Credito;
  • Perseguendo il motto “L’unione fa la forza” chiediamo agli iscritti al Gruppo di proporci a parenti, amici e conoscenti. Più siamo e meno paghiamo!

GrupAcq.energy funge da intermediario tra il Cliente e il Fornitore esclusivamente per la stipula delle condizioni economiche. In prima battuta, dunque, il Cliente dovrà contattare il Fornitore per risolvere la problematica riscontrata.

Se il problema non sarà risolto direttamente dal Fornitore, il Cliente potrà contattarci e GrupAcq.energy si occuperà di risolvere la questione nel più breve tempo possibile, utilizzando preferibilmente i canali web (email, live chat, ecc.).

GrupAcq.energy predispone le basi e gli strumenti per la creazione di Gruppi D’Acquisto per i consumatori interessati all’acquisto di LUCE e GAS.

Grazie al suo Team ha sviluppato negli anni competenze che supportano e consentono ai consumatori di risolvere bonariamente le controversie (AGCOM).

GrupAcq.energy è un portale totalmente indipendente rispetto ai fornitori pertanto deve sostenere i costi di gestione e organizzazione in modo interamente autonomo.

I costi sostenuti da GrupAcq.energy per la prestazione dei servizi tecnici resi ai Fornitori in favore dei clienti finali per l’assistenza e il regolare funzionamento della fornitura sono totalmente a carico del Fornitore quindi riconosciuti come compenso a sostegno delle nostre spese.

Di seguito riportiamo alcuni principali servizi tecnici resi da GrupAcq.energy ai Fornitori:

  • studio della Clientela, suddivisa per settori merceologici, dimensioni e relativa percentuale di adesione al mercato libero dell’energia;
  • acquisizione dei dati minimi richiesti dal Fornitore per l’elaborazione dell’offerta commerciale (a titolo di esempio: profili di consumo);
  • presentazione e illustrazione della proposta di contratto o offerta del Fornitore;
  • acquisizione della sottoscrizione del contratto o dell’accettazione dell’offerta;
  • file riepilogativo in formato .xls dei contratti acquisiti e verifica della completezza della documentazione acquisita con finale trasmissione al Fornitore;
  • gestione di primo livello delle richieste di informazione dei Clienti (richiesta pratiche, reclami, ecc.);
  • controllo di qualità del servizio erogato dal Fornitore nei confronti dei Clienti.

Scopri di più su come avviene il passaggio ad altro Fornitore

In sintesi:
• Il passaggio ad altro Fornitore LUCE e/o GAS è automatico e gratuito alla stipula del contratto;
• Il passaggio ad altro Fornitore non comporta la sostituzione o modifica del contatore LUCE e/o GAS;
• Il passaggio ad altro Fornitore non ha alcun impatto sulla qualità o continuità del servizio;
• Il vecchio contratto cessa in automatico alla partenza del nuovo.

Il cambio del Fornitore è totalmente GRATUITO. Non sono previsti costi o penali nel rispetto della Del. AEEGSI 302/2016/COM del 9 giugno 2016.

Una volta che il contratto è stato firmato con un nuovo Fornitore, quest’ultimo si occupa direttamente del passaggio e delle comunicazioni tra le parti: il contratto di fornitura LUCE e/o GAS termina automaticamente al passaggio del nuovo Fornitore, senza interruzione della fornitura di gas naturale e di energia elettrica.

No. La qualità della LUCE e/o GAS non è responsabilità del Fornitore, ma dell’operatore della rete di distribuzione locale (es. E-Distribuzione, IReti, UNareti, Italgas, ecc.) e i contatti telefonici sono inseriti in bolletta.

Il distributore locale è responsabile della qualità e della continuità di fornitura in una determinata area geografica consultabile su sito web dell’AEEGSI e comunque non vi è alcun rischio di sospensione correlato al cambiamento del Fornitore.

Sì. Per tutto ciò che riguarda il contratto, il prezzo, le fatture, i servizi, i crediti e problemi tecnici si fa riferimento al nuovo Fornitore (i contatti sono riportati in bolletta)

Con la cessazione del contratto, il rapporto con il Fornitore precedente si conclude con il ricevimento dell’ultima bolletta.

No. La modifica del Fornitore non implica alcuna modifica particolare o installazione di un nuovo contatore, sia per LUCE che per GAS.

Inoltre, i nuovi contatori “intelligenti” 2.0, Open Meter, non implicano alcuna modifica del Fornitore e delle condizioni economiche.

Si. In qualsiasi momento, fino al 30 giugno 2018, si può aderire alle offerte di Tutela SIMILE per il mercato elettrico e all’offerta PLACET a partire dal 2018 con condizioni contrattuali predefinite e prezzo libero.

Si. Il canone di abbonamento alla televisione è un tributo che si è tenuti a pagare annualmente quando si detiene un apparecchio TV nell’abitazione di residenza. Il nucleo famigliare dovrà pagare un solo abbonamento e non ci saranno ulteriori oneri per la seconda abitazione. Quando si è titolari di due utenze, di cui una come residente il canone sarà addebitato solo sulla fattura che riguarda l’utenza residenziale.

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a visionare l’area dedicata AbbonamentiRai e AgenziaEntrate.