Ottimizzare il consumo energetico nella propria abitazione dà innumerevoli vantaggi. Prima di tutto si ha una immediata diminuzione della bolletta di luce e gas. Infatti, oltre a scegliere il fornitore che, più di tutti, si adatta alle proprie esigenze comparando diversi fornitori per scoprire le migliori offerte luce e gas in Italia, apportando alcune migliorie al sistema elettrico e termico, si potrà avere un risparmio immediato e duraturo.

Gli possono essere economici ma anche molto cari. Tuttavia per molti di questi si può usufruire di importanti incentivi messi a punto dal Governo come i superbonus e gli ecobonus.

Ottimizzare il consumo energetico: conoscere la classe energetica e le prestazioni

Di certo un primo passo da fare per un reale ed immediato risparmio energetico è conoscere le prestazioni della propria abitazione e la sua classe energetica per capirne le criticità anche con un consulente esperto.

Per conoscere la classe energetica basta consultare l’APE, un attestato che certifica la classe energetica dell’immobile obbligatorio per ogni casa venduta o affittata. La classe energetica va da A4 (con massima) a G (la più bassa).

I vantaggi di ottimizzare il consumo energetico e aumentare la classe energetica di casa

Ottimizzare il consumo energetico di casa porta innumerevoli vantaggi:

  • maggiore comfort
  • diminuzione della bolletta di luce e gas
  • aumento del valore commerciale dell’abitazione
  • minor impatto sull’ambiente

Come ottimizzare il consumo energetico di casa senza alcuna spesa

Alcuni e gesti quotidiani, gratuiti, portano immediati benefici di ottimizzazione del consumo energetico:

  1. regolare il termostato e il condizionatore: evitare temperature tropicali l’inverno e polari l’estate. Regolare a 20°C di giorno e  15°C di notte l’inverno e una media di 25° l’estate
  2. in estate utilizzare la funzione deumidificante del condizionatore
  3. l’inverno, di sera, chiudere tapparelle e finestre al calare del sole. L’estate chiudere nelle ore più calde
  4. spegnere le luci e le ciabatte delle prese quando non servono
  5. non far asciugare il bucato in casa
  6. optare per i programmi eco degli elettrodomestici
  7. far partire lavatrice e lavastoviglie a pieno carico
  8. impostare la caldaia per l’acqua calda a una di 35°

Come ottimizzare il consumo energetico abitazione con a basso costo

Tanti per ottimizzare il consumo energetico, si possono realizzare con una minima spesa:

  1. L’orientamento della casa: nella scelta della funzione di ogni camera è bene tenere conto dell’orientamento della casa. Prediligere un’esposizione a sud o est delle stanze nelle quali si passerà più tempo di giorno
  2. soffioni per la doccia che erogano 5 litri al minuto
  3. valvole termostatiche ai termosifoni
  4. revisionare gli impianti una volta all’anno
  5. elettrodomestici ad alta
  6. optare per schermature termoisolanti ai vetri
  7. installare tende oscuranti e spesse

Come ottimizzare il consumo energetico con strutturali

Per migliorare drasticamente e salire di diverse classi energetiche, bisogna optare per modifiche sostanziali alla struttura attraverso:

  1. impianti di domotica
  2. impianti fotovoltaici con sistema di accumulo per l’energia elettrica
  3. impianto solare termico per la produzione di acqua calda
  4. cappotto termico a pannelli che isola la casa
  5. raccoglitori dell’acqua piovana per gli sciacquoni
  6. infissi con doppio o triplo vetro
  7. geotermiche
  8. intonaci termoisolanti
  9. coibentazione delle pareti interne ed esterne

Quanto costa ottimizzare il consumo energetico

Visto che ottimizzando il consumo energetico si apporta anche un minor impatto ambientale, molti possono essere ammortizzati da econobonus e superbonus messi a punto dal Ministero dello Sviluppo Economico. Qui la pagina per le informazioni dettagliate.