Premesso che il fornitore non è in nessun caso responsabile di interruzioni sulla linea d’alimentazione, quando il cliente riscontra problemi di interruzione deve necessariamente contattare l’impresa di distribuzione (es. E-Distribuzione, Ireti, Areti per la luce o , 2i Rete per il gas) per aprire il ticket di segnalazione.

Solitamente il numero verde di pronto intervento o segnalazioni guasti è indicato nella prima facciata della bolletta ed è diverso per ciascuna impresa distributrice.

Interruzioni: definizioni ed indennizzi

Le interruzioni della fornitura di possono essere originate sulla rete di trasmissione nazionale e provocate da cause di forza maggiore o esterne la cui responsabilità è unicamente dell’esercente la distribuzione.

Le interruzioni senza preavviso sono quelle non dovute all’esecuzione di interventi di manutenzione programmati sulla rete di distribuzione e sono classificate in base alla durata: lunghe, brevi, transitorie.

In caso di interruzioni senza preavviso lunghe (durata maggiore di 3 minuti), sono previsti tempi massimi di ripristino, che variano in base al numero di abitanti dei Comuni coinvolti, dalle 8 ore per i clienti che abitano in Comuni con più di 50.000 abitanti, alle 16 ore massime per i clienti che abitano in Comuni con meno di 5.000 abitanti.

In caso di interruzioni di durata superiore al tempo previsto, il cliente ha diritto a un indennizzo automatico di 30 euro, aumentato di 15 euro ogni ulteriori 4 ore di interruzione, fino a un tetto massimo di 300 euro. Inoltre, l’Autorità precisa che tramite il proprio venditore i clienti possono accedere al registro delle interruzioni compilato dall’impresa distributrice di energia elettrica.

Per ogni interruzione, il registro riporta: l’origine dell’interruzione, la causa dell’interruzione, la data, l’ora e il minuto d’inizio e di fine dell’interruzione.

Come avere le informazioni sulle interruzioni

A titolo di esempio, vi riportiamo i servizi disponibili per l’esercente più diffuso in Italia E-Distribuzione.

Sul  sito web E-Distribuzione pubblica la mappa con l’inserimento di tutte le disalimentazioni causate da lavori programmati per manutenzione e da guasti sulla rete.

I dati riportano il numero dei clienti interessati dall’interruzione e il tempo previsto di ripristino del servizio, nell’istante in cui è noto. Le informazioni sono aggiornate ogni 30 minuti.

E-Distribuzione oltre al numero verde 803500, mette a disposizione anche un servizio di sms al numero 320/2041500 con cui è sufficiente digitare il codice POD riportato in bolletta e relativo alla propria fornitura per ricevere in tempo reale tutte le informazioni sullo stato della rete elettrica che alimenta la propria fornitura.

Non solo, è disponibile l’App Guasti per tutti gli utenti dotati di smartphone IOS e Android ed è scaricabile tramite Apple Store e Google Store. Una volta installata sul proprio dispositivo, registrarsi è davvero semplice, basterà fornire un indirizzo e-mail e un numero di telefono cellulare.

In ultimo, precisiamo che il passaggio al mercato libero non ha nessun impatto sulla continuità del servizio elettrico.

Vi diamo appuntamento al prossimo articolo per affrontare con sicurezza il dell’energia!